La giuria

La giuria che assegnerà il premio di 3.000 euro all’autore più votato è composta da circa  cinquecento ragazzi provenienti da quarantasette scuole secondarie superiori in Italia, e tre all’estero. Concorrono per ottenere il riconoscimento i dodici libri candidati al LXX Premio Strega: L’uomo del futuro (Mondadori) di Eraldo Affinati, La scuola cattolica (Rizzoli) di Edoardo Albinati, Dove troverete un altro padre come il mio (Ponte alle Grazie) di Rossana Campo, Dalle rovine (Tunué) di Luciano Funetta, Le streghe di Lenzavacche (e/o) di Simona Lo Iacono, La reliquia di Costantinopoli (Neri Pozza) di Paolo Malaguti, Il cinghiale che uccise Liberty Valance (minimum fax) di Giordano Meacci, L’addio (Giunti) di Antonio Moresco, Conforme alla gloria (Voland) di Demetrio Paolin, La figlia sbagliata (Frassinelli) di Raffaella Romagnolo, Se avessero (Garzanti) di Vittorio Sermonti, La femmina nuda (La nave di Teseo) di Elena Stancanelli. I ragazzi hanno letto le opere concorrenti in formato elettronico e inviato il loro voto per via telematica attraverso il sito web www.premiostrega.it.

Dal Lazio provengono i ragazzi di diciannove istituti: di Roma (Liceo Classico e Linguistico Aristofane, Liceo Scientifico Croce, Liceo Scientifico Francesco d’Assisi, Liceo Scientifico Keplero, Liceo Scientifico P. Levi, Liceo Scientifico Malpighi, Liceo Classico Montale, Liceo Scientifico Nomentano, Liceo Classico Orazio, Liceo Scientifico Righi, Liceo Classico Russell, Liceo Seneca, Liceo Scientifico Talete, Liceo Classico Tasso, Liceo Classico Vivona; Cassino (Liceo Classico Carducci); Monterotondo (Liceo Classico e Linguistico Catullo, Liceo Scientifico Peano); Rieti (Istituto Tecnico Industriale Rosatelli).

Sette le scuole coinvolte in Emilia Romagna: l’Istituto Tecnico Commerciale Luxemburg di Bologna; il Liceo Scientifico Fulcieri Paulucci di Calboli di Forlì; l’Istituto Tecnico Commerciale Barozzi, il Liceo Scientifico Tassoni, il Liceo Classico Muratori di Modena; il Liceo Classico Romagnosi e il Liceo Scientifico Marconi di Parma. Quattro le scuole nelle Marche: il Liceo Scientifico Galilei e l’Istituto d’Istruzione Superiore Volterra Elia di Ancona, il Liceo Classico delle Scienze Umane ed Econ. Soc. Annibal Caro di Fermo, il Liceo Scientifico Rosetti di San Benedetto del Tronto.

Nutrita anche la delegazione di studenti del nord-Italia: dal Piemonte, Liceo Scientifico Gramsci (Ivrea); dalla Liguria, Liceo Scientifico Viesseux (Imperia), Liceo Cassini (Sanremo); dal Veneto, Istituto Lucrezio (Cittadella); e dal Friuli Venezia Giulia, Liceo Leopardi Majorana (Pordenone). La Lombardia è presente con il Liceo Scientifico Donatelli Pascal (Milano).

Per il Sud votano gli studenti di Campania (Licei Classici Colletta e Virgilio di Avellino e il Liceo Classico Giannone di Benevento), Puglia (Liceo di Scienze Applicate Salvemini di Alessano, Liceo Classico Aldo Moro di Manfredonia, Liceo Amaldi di Bitetto e il Liceo Scientifico Banzi Bazoli di Lecce, Liceo Classico Virgilio di Gioia del Colle ). Dalla Sardegna partecipa il Liceo Scientifico Pacinotti di Cagliari; dalla Sicilia il Liceo Linguistico Cassarà di Palermo.

I ragazzi italiani saranno affiancati infine dai colleghi stranieri di Berlino (Albert-Einstein-Gymnasium), Bucarest (Liceul Teoretic Dante Alighieri) e Parigi (Lycée Victor Hugo).