1987
Stanislao Nievo

FB_PS_1956_600px
Stanislao Nievo
Le isole del paradiso
Mondadori


Una bellissima cascata nascosta nella foresta, raggiunta ogni cento anni da un viaggiatore che ne rimane incantato, può diventare un richiamo irresistibile. Su essa, un giorno, qualcuno costruisce un sogno, poi un progetto, quindi un mondo. Così inizia un’avventura che conduce in cerca di fortuna centinaia di persone verso un’isola lontana. Le Isole del Paradiso è il racconto del ritorno alla natura di un gruppo di italiani e di francesi, alla ricerca d’una nuova patria in un paese selvaggio, dove tecniche moderne e valori essenziali appaiono come mondi antiquati. Ideatore dell’impresa è un bretone, il marchese De Rays. L’isola scelta è la Nuova Guinea. Accanto splendono altre isole, dove lo stesso tentativo, in forma più pagana, è avviato da una principessa creola. Le due storie si allacciano in un’unica ballata sotto il sole dei mari del sud. Sotto lo stesso sole, Stanislao Nievo è andato alla ricerca della cascata nascosta e della sua storia nell’arco di 25 anni. Dai grandi navigatori, ai scrittori come Stevenson e Conrad, dagli emigranti contadini all’indagine di un ricercatore d’oggi, Le Isole del Paradiso sono la terra di nessuno dove illusioni e avventure s’intrecciano a una natura paradossale, travolgente.

Stanislao Nievo (Milano, 1928 – Roma, 2006), secondo dei quattro figli di Antonio, proprietario di una fabbrica di bottoni, e della nobile Xavierine Nasalli Rocca. Dopo il liceo classico e una laurea in Scienze naturali, iniziò a viaggiare dall’Europa centrale al profondo Nord, svolgendo svariati mestieri: scaricatore portuale, mozzo su una nave, raccoglitore di frutta, operaio metallurgico e insegnante d’italiano. Collaborò con molte testate giornalistiche. Fu scrittore di romanzi, raccolte di racconti e poesie, traduttore di Kipling e Defoe. Fondatore della Foresta Ideale e del WWF. Presidente della Fondazione Ippolito Nievo. Tra le opere ricordiamo: Il prato in fondo al mare (1975),  Viaggio verde (1976), Canto di pietra (1989), e L’ultima Barca solare (2001).


Libri in concorso

  • Dario Bellezza, L’amor felice (Rusconi)
  • Arrigo Cavalieri, Il suo nome era Francesca (Edizioni dello Zibaldone)
  • Gaia De Beaumont, Care cose (Frassinelli)
  • Marco Lodoli e Silvia Bre, Snack Bar Budapest(Bompiani)
  • Claudio Magris, Danubio (Garzanti)
  • Luigi Malerba, Il pianeta azzurro (Garzanti)
  • Renato Minore, Leopardi (Bompiani)
  • Stanislao Nievo, Le isole del Paradiso (Mondadori)
  • Ettore Paratore, Era un’allegra brigata (Newton Compton)
  • Carla Perotti, Lungo le rive del tempo (De Agostini)
  • Sandra Petrignani, Navigazioni di Circe (Theoria)
  • Elisabetta Pierallini, I belli di famiglia (Camunia)
  • Nantas Salvalaggio, Fuga da Venezia (Rizzoli)
  • Clara Sereni, Casalinghitudine (Einaudi)

Prima votazione
Casa Bellonci, 11 giugno

  • Nievo 55
  • Minore 52
  • Salvalaggio 50
  • Magris 45
  • Malerba 32

Seconda votazione
Villa Giulia, 2 luglio

  • Nievo 131
  • Magris 104
  • Minore 54
  • Salvalaggio 47
  • Malerba 28

Premio: lire 1.000.000
Votanti: 411